516 Posts
3K Followers
642 Following
Advertising

Recent Stories

Advertising
2451656926162724030 instagram

E guardati dentro la tasca È vuota ma c'è ancora la voglia di farcela Di buttare in aria ogni malinconia Sperando che ritorni indietro sotto forma di fantasia Coprimi le spalle che fuori fa freddo Che domani mi guardo allo specchio e sono vecchio E che ho scoperto che le cose belle appassiscono E che i sogni dentro ai cassetti marciscono E che la gente non crede mai troppo E le parole trovano il tempo che possono Che non puoi morire due volte di seguito E che se fuori piove io dentro nevico

NaN years ago 13
2450257376441177472 instagram

🍂

NaN years ago 0
2448352811774354270 instagram

Happiness is a butterfly

NaN years ago 1
2445904864762364290 instagram

@spcby

NaN years ago 12
2442354163020890574 instagram

“L’aragosta è un animale morbido e soffice, vive dentro un rigido guscio che non si espande mai. E come fa l’aragosta a crescere? Mentre cresce, il guscio diventa sempre più stretto e scomodo, tanto che l’aragosta non può fare altro che liberarsene. Sentendosi sempre più sotto pressione e a disagio, va quindi a nascondersi tra le rocce. Lì, più vulnerabile che mai, lascia andare il vecchio guscio e si adopera per crearne uno nuovo che possa adeguarsi alle sue necessità. Ad un certo punto, continuando a crescere, anche questo guscio diventa stretto e scomodo. Allora, torna sotto alla sua roccia e ripete il processo, ancora e ancora. Lo stimolo che rende possibile la crescita dell’aragosta è la scomodità, il disagio, il dolore. Se l’aragosta potesse avere dei medici a disposizione, probabilmente le somministrerebbero dei farmaci per ‘sedare’ questo malessere e troverebbe una soluzione immediata, una distrazione che possa far sparire il disagio e che la illuda di aver risolto il problema senza averlo realmente affrontato. Così facendo, non si libererebbe mai di quello che non va più bene per lei.” Dovremmo tutti imparare dalle aragoste. Ad maiora. 🙏🏻

NaN years ago 10
2440030941088613103 instagram

Il senso di ogni cosa che c’è.

NaN years ago 14
2435834567744938079 instagram 2435834567744938079 instagram

📸 @spcby

NaN years ago 15
2428622599002954427 instagram

NaN years ago 1
2424269482933349821 instagram 2424269482933349821 instagram

Black&white by @spcby

NaN years ago 23
2422878523414563774 instagram

NaN years ago 6
2417554562736914657 instagram

🍸

NaN years ago 9
2414889515715810454 instagram

Stasera ho deciso di mostrarmi così, ci vuole coraggio dite? Forse sì, perché in questa foto non c’è niente che possa essere compatibile con un social. Niente trucco, niente abiti succinti, solo un volto provato e stanco, con lo sguardo perso nel vuoto e un sorriso forzato. Tutti ci mostriamo sempre perfetti, con tante cose interessanti da fare, protagonisti di una vita piena e bellissima. E perché dovrebbe far paura condividere momenti di dolore senza nascondersi dietro una maschera? Perché si insegue costantemente quell’estenuante perfezione che ci fa dimenticare il senso di tutto? È facile stare accanto a qualcuno solo quando va tutto bene, e se va male? Perché il dolore non viene accettato? Perché si evita? Il dolore fa parte della vita, e va attraversato. Questa foto ritrae perfettamente il mio momento più buio e avevo la voglia di condividerlo. Ogni tanto me la riguardo, è un cazzotto nello stomaco, mi fa male, ma mi dà la forza di non mollare mai. Mi aiuta ad apprezzare di più la bellezza delle piccole cose, perché è solo quando le perdi che ne comprendi l’enorme importanza. La fragilità è quanto di più umano ci sia in noi stessi, e io non ho nessuna vergogna nel mostrarlo. Anche questa, sono pienamente io.

NaN years ago 79
version instagram carousel instagram

{{item.media.caption.created_at}} {{item.media.comment_count}}
Advertising